Vai al contenuto

Pali Pole Dance e salute Inox

inox pali pole

I Pali Per Pole dance in che materiale sono costruiti e in quale materiale dovrebbero essere fatti ?inox pali pole

Il Web necessita di un post che chiarisca questo aspetto, poichè purtroppo, produttori con pochi scrupoli, pur di sostenere il loro marchio, scrivono cose assurde.

In questo post Massimiliano Ingegnere meccanico e responsabile di Italiapoledanceshop,  vi spiegherà la differenza tra i materiali.

  • a) perchè l’acciaio Inox ( lo stesso usato per le tubature dell’acqua che bevi ) è ‘anallergico’ e, ideale per i pali pole dance ?
  • b) perchè l’aggiunta di materiali coprenti sul palo, ‘danneggerebbero’ il poler, ( rivestimenti tipo velluto ) nascondendo un palo in ferro,  rivestimento tra l’altro che si consuma in pochissimo tempo scoprendo quello che c’e’ sotto che viene a contatto con la pelle ?

Iniziamo specificando che i rivestimenti non danneggiano in alcun modo il poler parlando di rivestimenti siliconici, pvc, 3d, e di altri materiali come vernici a polveri ( procedimento che si ottiene sempre per elettrolisi ) . vedremo sotto il perchè e quando invece divengono dannosi. Quello che puo’ essere dannoso è il materiale di costruzione del palo ovvero ciò che si trova sotto il rivestimento.

Quando leggete ad esempio verniciato Power Coated, vuol dire vernicere polvere coesa, ovvero elettroinduzione.

Questo tipo di verniciatura si lega all’acciaio e la rende impossibile da esfoliarsi, sicura e compatta.

I rivestimenti diventano dannosi solo in alcuni casi ovvero:

se il materiale sotto il rivestimento, di cui è fatto il palo, non è acciaio INOX, ma ad esempio ferro, e ( il tipo di rivestimento o verniciatura ) non è idoneo a trattenere la ruggine che esso forma nel tempo.

Infatti il ferro a contatto con il corpo genera umidità e calore, 2 fattori che, anche attraverso vernici e rivestimenti , ( se non idonei) accelerano l’ossidazione in ‘ossido di ferro’ .

Chi usa l’attrezzo in una palestra tutti i giorni, crea a lungo andare ( neanche tanto lungo ) ossidazione ovvero quella comunemente chiamata RUGGINE DI FERRO, che sotto allo strato di rivestimento , ad esempio di vernice, comincia a deformarlo, a volte producendo vere e proprie ‘bolle’ che ‘distruggono’ la vernice per far uscire la ruggine dal palo. L’ossido di ferro inalato o a contatto con le mani è estremamente dannoso, riconosciuto dal ministero della salute.

Le verniciature, elastometriche o a powder coated creano una barriera che trattiene la ruggine formata sui pali in ferro, quindi evitandone il contatto con l’utilizzatore, per vostra sicurezza vi basta solo sapere che tipo di verniciatura ha il palo che utilizzate .

Spesso ai Pali In Ferro ( che sono meno costosi ovviamente) viene applicato un trattamento ‘antiossidante’ questo trattamento per le sue particolarità è realizzato per  l’installazione delle barre in luoghi umidi, ma non è certificato dal ministero della salute per il contatto con la pelle prolungato, per questo poi vengono verniciati in modo idoneo per separare il palo dall’atleta. Quindi è importante considerare lo spessore della verniciatura e la tipologia. Altre volte vengono cromati , ottenendo un risultato pessimo di esfoliazione nel tempo .

Riporto anche questo però che riguarda l’ossido di ferro:

Il ferro puo’ causare congiuntivite, coroiditi e retiniti se entra e rimane in contatto con i tessuti. L’inalazione cronica di concentrazioni eccessive dei vapori delle polveri dell’ossido del ferro può provocare lo sviluppo di pneumoconiosi benigna, detta siderosi, che è osservabile come cambiamento dei raggi X. Nessun danno fisico alle funzione polmonare è associato alla siderosi. L’inalazione di concentrazioni eccessive di ossido di ferro può aumentare il rischio di sviluppo del cancro polmonare in operai esposti agli agenti cancerogeni polmonari. LD50 (orale, ratti) = 30 gm/kg. (LD50: Dose mortale 50. Singola dose di una sostanza che causa la morte nel 50% di una popolazione animale a seguito di esposizione alla sostanza da tutte le vie tranne inalazione. Espresso solitamente come i milligrammi o grammi di materiale per il chilogrammo di peso animale (mg/kg o g/kg).)

Non le polveri di ferro, bensì le polveri di ossido di ferro ferrico (fosse la ruggine, ok?) formula Fe2O3, sono “forse può darsi non si sa bene” cancerogene per l’uomo, e a quanto mi risulta allo stato dichiarate IARC A4, ossia agente che lascia temere che possa risultre cancerogeno per l’uomo ma che non può essere valutato definitivamente per insufficienza di dati. Gli studi in vitro o su animali non forniscono indicazioni di cancerogenicità sufficienti per classificare l’agente in una delle altre categorie.
il limite TLV-TWA ACGIH 2007 per la frazione respirabile è 0,8 mg/mc, con STEL a 5 mg/mc. Di certo si sa che sono pneumoconiogene, ossia si ancorano nei polmoni e non se ne vanno mai più. Ma questo si sa da 50 anni e passa.

Cosa consigliamo sia per palestra sia per uso a casa come materiale per i pali Fitness

prima di dire cosa consigliamo noi, indichiamo le linee guida per i campionati Poledance IPSF sulla costruzione dei pali, i pali devono essere 45mm, internamente 1 palo inox, esternamente 1 palo ottone, uno dentro l’altro, connessione superore con placca di fissaggio a 4 tasselli, con sistema a sblocco rapido, altezza 4 metri. Queste sono le caratteristiche IPSF per i campionati 2016.

Per questo e tantissimi altri motivi (grip, salute) noi escludiamo a priori la vendita di pali in ferro, o ferro verniciato o ferro rivestito , anche per i pali fissi da lap dance. Questo non vuol dire che i pali in ferro verniciato che state usando non siano sicuri , se il tipo di verniciatura e il trattamento della barra sono idonei ( spesso queste operazioni sono anche costose e quindi tanto vale inserire direttamente un palo in INOX).

Per valutare la sicurezza del palo che state usando se è in ferro è semplice:

  • controllate che non ci siano bolle o ‘sverniciature’ che potrebbero mettervi a contatto con il ferro e di conseguenza l’osside ferritico che è dannoso anche per contatto poichè penetra più facilmente nel corpo.

LE percentuali di Nichel nell’acciaio INOX

c) le percentuali di nichel , nel rivestimento cromo trivalente e t-gold, e le percentuali nel’inox STAINLESS o STEEL  ( usato per igiene sia in medicina sia in ambienti alimentari comecucine dei ristoranti, piani di lavoro a contatto con alimenti ecc… ) sono davvero dannose e importanti o sono ‘bufale’ per strategie commerciali ?

Le percentuali di Nichel ( ricordiamo che è il Nichel la causa della fastidiosa allergia per contatto, rossore e bollicine,  di cui soffre chi non puo’ portare bigiotteria sotto-forma di orecchini e bracciali ) sono talmente basse nel rivestimento in Cromo da non essere neppur prese in considerazione nelle tabelle del ministero della salute (si assimila più nichel con 100 gr di arachidi che non usando un palo cromato in 1 mese )

I pali Stainless o Steel , sono in inox ovvero senza nessun rivestimento, costano piu del ferro ovviamente, perchè il materiale per essere prodotto necessita di procedimenti e smaltimenti più costosi, ma chi utilizza i pali steel, stainless nella sua palestra, rispetta la salute di chi pratica Poledance , ricordiamo che tutti i pali Xpole sono in INOX anche quelli verniciati rosa o neri.

Parliamo di % su acciaio inox del fastidioso Nichel:

Acciaio inox o 304 o 316 per capirci con le seguenti quantità di Ni

8% Ni

Quindi diciamo pure :

si sono una Bufala, poichè i pali in inox sono privi di sostanze allergizzanti, tanto da essere definiti NICHEL FREE dalle tabelle Unificate per la classificazione dei metalli e leghe.

E’ pure da definirsi come Bufala, il discorso del rispetto dell’ambiente, in quanto per costruire un palo in acciaio si inquina sicuramente meno del costruire un palo in ferro verniciato o che abbia qualsiasi tipo di guaina rivestita, che tende tra l’altro a disfarsi dopo poco tempo ( e a casua dell’eccessivo grip a rovinare la pelle dell’atleta poler) . Il Rispetto per l’ambiente è altamente considerato da Xpole e da Lupit in ogni processo di produzione fino all’imballaggio.

Insomma l’acciaio inox come risposta unica e principe, nella scelta del palo professionale da casa e da palestra, sia per chi è allergico ai metalli sia per chi non lo è sarà poi così rilevante ? Ora lo scopriremo.

A somme fatte se è una questione di salute, a questi produttori noi possiamo solo dire, non scherzate quando parlate di questi argomenti, poichè sono cose serie, e anche un bambino sà che un palo inox non ha sostanze allergizzanti , quando scrivete informate, non scrivete ‘spot ‘ fini a se stessi , GRAZIE.

  • Assolutamente da evitare per la salute del poler, è SICURAMNETE e, comunque il Palo in ferro verniciato, se non rispetta le regole sopra o i pali Cinesi in ferro cromato imitazioni di Xpole.
  • ( come distinguete il ferro dal’inox? , semplice usate una calamita, sul ferro attacca, sull’inox no ..)
inox acqua
inox acqua

A) l’acciaio inox è inerte e non reattivo, i possibili impatti sulla salute e sicurezza sono estremamente limitati. Questo spiega perché l’acciaio inox viene utilizzato così largamente in ambito ospedaliero e per le attrezzature e gli utensili dell’industria di trasformazione degli alimenti. Oltre ad una lunga esperienza nell’acciaio inossidabile in un’ampia varietà di applicazioni, il materiale è anche stato testato e esaminato dal punto di vista dei possibili effetti sulla salute. Il più recente esame di questo tipo è stato condotto dal Finnish Institute for Occupational Health (Istituto finlandese per la medicina del lavoro) Quando si parla di allergie e danni alla salute ricordatevi che parliamo di semplici allergie da ‘contatto’ le stesse che puo’ dare a talune persone predisposte, il contatto con orecchini e bigiotteria che dunque non possono usarla, tutto qui .

I danni del ferro invece sono molto piu pesanti, in officina meccanica infatti per maneggiare barre di ferro è d’obbligo usare guanti. Il ferro arrugginisce, ossida e l’ossidazione tende a volatizzarsi divenendo inalabile e piu facilmente assimilabile dal corpo.

ruggine pali ferro
ruggine pali ferro
  • I pali verniciati che non siano Xpole (che usa solo inox che non arrugginisce ) sono per il 90% in ferro, se la verniciatura del palo in ferro non è idonea all’utilizzo per uso palo poledance, lo riconoscete dalla superficie non liscia, rovinata dal tempo che fa rigonfiare la stessa fino a svelare la ruggine, dopo qualche mese, altro non è se non ossidazione detta ruggine.
  • La ruggine si crea per via del contatto con il sudore o l’umidità corporea del performer, questa anche attraverso il palo ,verniciato, umidifica lo strato ferroso creando ruggine, che a sua volta si trasforma nelle fastidiose ‘bolle’ visibili sulla vernice del palo. Un maggior grip dei pali in ferro verniciato è dato solo da questa imperfezione. Il grip dei pali verniciati inox e Ferro ( con verniciatura sicura ) è lo stesso e identico.
  • Il contatto con la ruggine, o un palo verniciato esfogliato è dannoso per la salute così come lo è un’intossicazione da metalli pesanti chi pratica questo sport ed è molto a contatto con il palo, assolutamente deve evitare pali verniciati in ferro.

I pali Inox invece sono finiti con una passata di asportazione di pochi micron rendendo la superficie liscia e lucida, questo la rende anche più compatta. Compattezza della superficie vuol dire meno possibilità per i batteri o sporco di aderire e soprattutto oltre a non arrugginire l’inox così compatto offre maggiore aderenza, per via dell’effetto ‘ventosa’ ovvero la pelle trova una superficie compatta e un’aderenza naturale : GRIP

L’acciaio rivestito al cromo, ha la stessa aderenza solo che come tutti i rivestimenti su inox, negli anni, tende a consumarsi, più ci si avvicina dunque all’acciaio e meno cromo si ha, le quantità di nichel presenti in un rivestimento al cromo dei pali sono talmente irrilevanti da non poter essere fonte di ‘danno alla salute’ , se non per persone che sono altamente allergiche per contatto ad orecchini e bigiotteria…

schema coesione cromo\inox

XXXXXXXXXXXXXXXXXX Strato di cromo

XXXXXXXXXXXXXXXXXX

XXXXXXXXXXXXXXXXXX

XXXXXXXXXXXXXXXXXX

——————————— Nichel che serve come ‘ collante per il cromo ‘

YYYYYYYYYYYYYYYYYY Palo inox

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

YYYYYYYYYYYYYYYYYY

Perchè un palo viene rivestito in cromo o T-gold ?

  1. In primis per un effetto estetico, dare colore oro lucido o argento lucido.
  2. Secondo
    1. Il cromo conferisce più durevolezza alla superfice, e maggior resistenza alla corrosione da sudore e umidità
    2. Il t-gold conferisce maggior durezza alla superficie grazie al titanio .

Il grip di un palo è dato da 2 elementi

  • dalla porosità del materiale
  • dal suo opposto , lappatura o lucidatura

entrambi gli opposti rendono il palo più aderente alla pelle ma in modi diversi, infatti il palo più poroso non è adatto a Tricks Slide, come sciovolate che lasciano fastidiose bruciature

I pali Lucidi invece non lasciano bruciature.

Il grip sarà argomento del prossimo post.

completerò questo post invitandovi, intanto se avete domande a scriverle… riceverete risposte sull’argomento.

Anche su  italiapoledanceshop.it , dove sarò sempre lieto di collaborare per allestire la vostra sala di persona e aiutarvi con ogni tipo di risposta inerente la creazione di un corso pole dance.

CIAOOO

Max

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: