Vai al contenuto

X-stage pedana pole acrobatic Top in Italia


X-stage pedana pole acrobatic Top in Italia

Ciao ! Scriviamo questo post, soprattutto perchè anche noi siamo stati inesperti e abbiamo fatto i nostri errori come tutti da inesperti, nel montare, sistemare, comprendere e migliorare l’approccio sugli strumenti per pole dance, le attrezzature internazionali Xpole come la top Pedana X stage.

E quindi ora che siamo i massimi esperti per queste attrezzature pole dance, in italia, ci rivolgiamo a tutti coloro ne fanno uso o vorrebbero ma sono ostacolati dall’influenza di notizie pescate nell’ etere, piene di rumors e soprattutto competitors.

Prima di ogni cosa, dimenticate quello che pensate di sapere su i modelli Xpole , se non ne avete mai fatto uso, per farne uso non intendiamo fare un acquisto senza assistenza, fai da te, perchè vedrete, come comprare un diffusore wifi mp3 e non riuscire a configurarlo, quando poi si diventa consapevoli, come succede al 99% di noi, che esistevano le istruzioni da seguire, ma abbiamo aperto e montato facendo come sempre di testa nostra, e quindi l’abbiamo rimandato indietro perfettamente funzionante, serbando il ricordo distorto di quell’esperienza, non è conoscere le attrezzature Xpole, ma avere un immagine distorta per influenza di altri ( vedi competitor ) o rumors ( vedi voci che circolano partendo dall’esperienza di cui sopra che si ingigantiscono ).

Quindi tiriamo tutti un bel colpo di panno asciutto ( mi raccomando con alccool 😀 ) e resettiamo. In questo modo potrete sfruttare la nostra esperienza diretta Pluriennale e da Fornitori Diretti.

Faremo 3 articoli uno per categoria di prodotto Xpole Pole Dance Equipment e 2 per i prodotti Aeiral Equipment.

QUesto Post è dedicato a Xstage la pedana Xpole per Pole dance atletica Italia.

Quando montai la prima volta la pedana, come succede a tutti, senza leggere le istruzioni e nemmeno le foto o i video… trovai un sacco di problemi, credendo che fossero problemi della pedana, invece ero io che non seguivo le regole e gli step di montaggio.

Ci misi una vita, ora che so come si fa in 10 minuti una pedana è pronta, e nessun problema si puo’ presentare perchè tutti si affrontano nel modo corretto.

Questo è quello che saprete fare anche voi alla fine del Post sulla Xstage Xpole in Italia.

Prima di svelarvi segreti e guidarvi nel montaggio perfetto di una Xstage, parliamo di materiali, di come conservarla, e altre cosucce.

Finchè c’e’ Italiapoledanceshop, troverete sempre questo articolo ad un prezzo che è rispetto alla qualità e tecnica costruttiva , infinitesimale. Un vero affare.

Questo ci teniamo a dirlo, poichè molti non sanno quanta tecnologia e quanta sicurezza ci sia in una pedana xstage lite, che è stata progettata pensando a tutto e tutti, viene distribuita in tutto il mondo, assemblata in fabbriche che hanno migliaia di dipendenti nel mondo, e non per ultima ha contribuito alle piu grandi gare che hanno ‘sfornato’ campionesse pole dance ancora oggi sul podio delle top 10 atlete e insegnati mondiali pole dance. In italia siamo solo all’altro ieri che si è scoperto come costruire un palo, e ci si sforza nel creare prodotti, solo puntando ad un marketing che distrugga il nome degli altri marchi, invece di fornire un prodotto con le stesse prestazioni o superiori.

Per fare un esempio, se un venditore vi dice ‘la mia è piu leggera’, di’….

cavoli, non è un pregio, è un difetto !! La xstage ha mille modi per essere trasportata e smontata in modo agevole e non faticoso basta conoscerli.

Se vi dicono ‘la mia non flette’,

cavolo è un problema, perchè ti basi su una caratteristica che se è tutto per il tuo prodotto , vuol dire che siamo messi male. Xstage , se sei suscettibile alla normale flessione dei pali non fissati al soffitto quindi liberi, di 3 metri, ti basta usare le estensioni rinforzate e la flessione non c’e’ piu.

Tutte cose già pensate, già integrate, realizzate e disponibili Xpole o Lupit Pole, che esistono da prima che in Italia qualche ingegnere , svelasse il mistero : come fa un palo a girare e stare fermo ?

Bhe’ cosa aggiungere, i materiali? Se vi parlano di grip sono alla frutta, poichè il rivestimento siliconico esiste da sempre su tutti i pali xpole, come l’ottimo grip anti ‘splellamento’ delle versioni verniciate, che esistono da sempre xpole le presento’ a fibo CON TUTTE LE ALTRE VERSIONI cromo, titanium gold oro, ottone, color bianco, nero, rosa, silicon … e sapete quanto è passato? molto piu tempo di quanto non si pratichi pole in Italia.

Tutto questo per dirvi che è una grande fortuna avere distributori che finalmente portano il prodotto, qui in Italia a disposizione di Scuole, Palestre , Allenamento a casa…

Sapete che in italia ancora non si produce un palo modulare per casa? Ad un prezzo ragionevole?

Siamo della semplice teoria meritocratica, per cui, se produci una cosa buona, non ti serve screditare le altre marche, sono le scuole e i clienti che si allenano a casa a comprendere e dare risalto al marchio migliore.

Ma siamo in Italia, in tempi in cui facebook è la verità fatta parola digitale, quindi la via dello scrediatamenteo del tuo competitor è la via piu semplice che qui in Italia molti sono abituati ad usare, pensando di saltare tutti e tutto con un balzo, senza farsi le ossa, stringendo accordi, sottoaccordi, facendosi pubblicità a vicenda.

L’altro giorno ho visto un marchio pali su una bottiglia di grip italiani, ma vi rendete conto?

Quando mai un Mighty grip, o un X-dry grip, colossi produttori di prodotti per l’antiscivolo , si sono mai permessi , poichè sarebbe stupido, di mettere il logo xpole o lupit sul loro prodotto? Eppure collaborano.

Sapete la magnesite liquida a quanti sport serve? Crossfit, atletica, golf, tennis, arrampicata, pole dance… non posso metterli tutti, quindi pensando ad uno sviluppo globale dei benefici del prodotto grip, vi semrerebbe normale mettere un logo Xpole e scriverci, questo grip è stato ideato per i pali xpole…

Non vi suona ridicolo? Aggiungendo poi che lo scivolamento sul palo è un fattore estremamente personale e non puo’ essere omologato, si chiudono le porte a tutti gli altri usi.

Questo è il modo di avanzare italiano affiancato dallo screditamento sui canali social.

Secondo noi, soprattutto le nuove palestre dovrebbero dare il buon esempio, e allo stesso tempo ne guadagnerebbero di immagine, inserendo prodotti internazionali , di comprovata fama, nelle loro sale per pole dance , aerial fitness, cerchio,

e stringendo accordi di rivendita interna di soli prodotti di qualità con i distributori italiani dei brand che da sempre creano per pole dance, dapprima che in italia il primo ingegnere capo di un azienda, decise di acquistare il primo xpole per capirne il funzionamento…..

Parentesi chiusa … e ora apriamo le danze con le guide che completeremo man mano, con foto e immagini dettagliate, ora il testo per la Xstage la pedana che ha sconvolto il mondo dello sport su palo  :

 

Montaggio Xstage xpole pedana

La pedana si compone di un telaio richiudi-bile snodato su cui poggiano i pannelli in ferro verniciato opaco e ondulato antiscivolo, *nota , sulle pedane non si sale con piedi bagnati se non avete messo un materassino.

I pannelli che compongono la parte calpestabile se montati correttamente, formano un cerchio perfetto, senza dislivelli. Come da foto sotto vedete che la perte che si infila verso il centro si inserisce in modo facile se non ci sono ostacoli, tipo spugnette nere, o cartone.

Dalla parte esterna invece sempre come da foto, vanno semplicemente appoggiate sui perni di fissaggio che si trovano sul porta pannelli, dopodiché si chiude la sicura in figura situata sotto ogni lato esterno degli spicchi della pedana.

Come si apre il ‘ Poggia Spicchi ‘ ?

E’ composto da una parte centrale, che contiene il cuscinetto enorme per far girare il palo o tenerlo fisso, e dai bracci neri che sono fissati alla parte centrale e vi girano attorno.

  • Per il montaggio dovete sapere la prima regola, estrarre dalla borsa rinforzata la base della pedana, chiusa. per farlo basta aprire la borsa con la zip, togliere i fermi , e slacciare le strap di fissaggio. Ora estraete il blocco , spostandolo verso alto\ esterno. Poggiatela sul pavimento ben pulito. E siete pronti ad aprirla

Noterete che i bracci neri sono 6, uno e solo uno, è fissato, con una vite a brugola e quindi non si muove, lo riconoscete perchè è l’unico fissato nella parte centrale con una vite a brugola, questo è il vostro riferimento, aprire gli altri bracci seguendo o la foto del libretto istruzioni o quello che vi dico ora.

Troverete che da un lato ci sono 3 bracci mobili e dal’altro 2 bracci mobili. Portare L’ultimo dei 3 bracci mobili esattamente dalla parte opposta , in linea, con il braccio nero fisso. Ora avete la pedana a terra con i 2 bracci posizionati in modo corretto.

Gli altri due per ogni lato apriteli, in modo da distanziarli in egual modo e avrete aperto tutti e sei i bracci della pedana xpole xtage in modo corretto e preciso.

Assicuratevi che gli snodi interni verso il centro pedana, per ogni braccio nero, siano diritti e non angolari.

  • passo importante prima di fare qualsiasi cosa ( 😀 dovevo dirvelo prima ) appena la pedana è a terra chiusa, vedete le sfere cromate alla fine di ogni braccio nero? quelli servono per regolare l’altezza dei dislivelli, dovete tenerle tutte alzate, quindi assicurati di svitarle fino a che siano del tutto alzate o freneranno , l’apertura delle braccia aderendo al pavimento.

Montare i triangoli della pedana

Ora prendete le borse nere xpole a forma di triangolo, apritele tutte e due, una contiene gli spicchi della pedana con logo, l’altra senza logo, li monterete alternati.

Prendete il primo spicchio, togliete la protezione in gomma nera che si trova sulla punta del triangolo non dalla parte a semicerchio del triangolo. come in figura.

Tolta la gomma nera di protezione e il cartone di protezione, infilate appoggiandola sui primi 2 bracci a terra, la punta dello spicchio nella fessura centrale, una volta infilata sotto alla parte centrale, poggiate i lati dello spicchio nero sui 2 bracci neri.

Se vi accorgete di aver tenuto troppo stretto o troppo larga l’apertura del braccio mobile, basta spostarlo in modo che coincida con il lato dello spicchio. Ora osservate sul bordo esterno ci sono 2 fori, e nei bracci a terra invece ci sono 2 perni cromati, dovete inserire i fori dello spicchio sui perni, tirare indietro la sicura che si trova ad ogni lato dello spicchio sotto dove è ubicato il foro da centrare. Tirando indietro la sicura, che ha una molla di ritorno, il foto entrerà nel perno, fatelo per ogni lato.

Proseguire cosi con gli altri 5 spicchi, è semplice una volta presa la mano, l’ultimo vi dirà se avrete preso bene le misure, e avete aperto le braccia della pedana in modo simmetrico, se è tutto simmetrico, l’ultimo entrerà perfettamente come gli altri e avrete composto la base.

MOntare il palo sulla pedana xstage xpole.

Il palo si compone da 2 pezzi, la parte alta è quella con il cappuccio che serve per coprire il tubolare cosi da poggiarvi anche sopra quando salite in alto, o se volete tagliare il palo per abbassarlo, e poi richiuderlo con il tappo superiore. L’altro palo ha un diametro piu piccolo pieno , che serve da incastro sulla parte interna centrale.

Unite prima i 2 pali,

sdraiateli a terra su una coperta, togliete le gommine in polistirolo interne ai tubi bianche, che servono da protezione per polvere. toglietele ce ne sono 2 per tubo. Ora inserite il cilindro piu piccolo di diametro, che si chiama Xjoint, inseritelo nel tubo con lae brugole nere in corrispondenza del lato conil foro sul palo.

Guardate il cilindro dove c’e’ la brugola incassata, c’e’ una freccia a U, dice da una parte stringe, dall’altra allarga. Girate dalla parte che stringe, entrambe le brugole e poi infilate il cilindro nel palo. Inserite l’altra parte di cilindro nell’altro palo, e uniteli, non deve esserci spazio tra un palo e l’altro. Ora infilate la chiave nel foro sul palo e girate dalla parte che diceva expand, allarga, sia da un foro sia dall’altro, stringete bene e il palo unico è montato.

Infilare il palo nella Pendana xpole xstage

Prima di inserire il palo, prendete la parte a cono e inseritela nella parte centrale della pedana, una chiavetta sarà il vostro riferimento per inserirla nel modo giusto sulla base.

Ora dovete fissarla questo avviene stringendo le tre viti piu grandi sul cono.

provate ad estrarlo non si toglie? avete fatto tutto bene.

Ora allentate le tre viti piccole sulla parte conica cromata ed inserite il palo nella base.

Girate il palo e spingetelo verso il basso dovete sentire un ‘clavk’ , cuol dire che il palo si è incastrato in modo corretto.

Ora fissatelo per mezzo delle tre viti piccole che avete precendentemente allentato.

Provate ad estrarre il palo vedrete che non si riesce, e la base centrale è ben fissata e non si muove.

Ora per cambiare da spin a statico, vi basta agire sulla vite con la X,  un quarto di giro a destra o a sinistra e il palo passa da spin a statico e viceversa.

Integreremo prima di chiuderlo il post con immagini e tabelle che si trovano in ufficio, questa è una bozza ma che vi sarà utile al montaggio e come guida per aggiungere le immagini a noi .

Fate Attenzione a queste cose semplici.

Manutenzione

I pali e le pedane non vanno bagnate con acqua o tenuti all’esterno, come ci è capitato dando in noleggio la xstage ad un circo, la tenevano fuori e per spostarla invece di alzare le sfere di regolazione, la trascinavano sul terreno, esito? le gomme sottostanti si sono tutte consumate, Le viti hanno fatto ruggine, stessa cosa per la pedana.

Le pedane Xpole Xstage, hanno la base calpestabile nera circolare in ferro, per un semplice motivo, puo saltarci sopra, puoi metterci un meterassino e atterrare di peso, potete salirci in tre persone, ma sarà sempre la piu resitente e vi sorreggera’ sempre. Costa di piu che , utilizzare una base in plastica o in legno nautico, ma Xpole per questo è da sempre il marchio internazionale di riferimento da prima che in italia si sapesse della pole dance, o che qualcuno scoprisse come fanno i pali a girare per poi provare a venderli.

Quindi ogni rivestimento cromo, verniciato, titanio, contiene una componente ferrosa che se lasciato all’umido e all’acqua, produce ossido di ferro ovvero ruggine.

Se per sbaglio avete conservato male la vostra pedana, c’e sempre un rimedio, le viti potete cambiarle con quelle antiruggine chiare invece di quelle scure, e pulire la ruggine è semplice, non vi ha creato danni.

La ruggine puo’ aver colpito solo alcuni punti, le viti nere, gli spicchi sotto o l aparte terminale del palo dove vi è la congiunzione tra palo e palo.

Come rimediare?

1 spazzolino ( 3 euro )

1 flacone di W40 ( 2,5 euro OBI )

Spruzzate sulla parte arruginita del palo interna, il w40, lasciatelo agire 2 minuti, intanto togliete le viti scure dalla pedana, usate lo spazzolino a setole dure per spazzolare via la ruggine sia dal perno filettato della vite sia dalla sua sede nella pedana. Poi cospargetele di W40 spray. Quando passate da un operazione all’altra con lo spazzolino pulitelo quindi tenete un bicchiere con alcool e un panno pulito vicino.

Ora Che ha agito, pulite lo spazzolino, asciugatelo bene, e spazzolate via la ruggine formatasi, sulla parte interna del palo. poi usando un panno pulito detergete bene quello che rimane fino a farlo tornare nuovo.

Fate la stessa cosa per viti, e parte sotto spicchi. che sono le piu esposte all’umidità esterna, se la lasciate fuori soprattutto di notte.

NON fatelo mai.

GRIP

Il miglior grip in assoluto su tutti i pali xpole si ha von la versione verniciata, bianca, nera o rosa.

Evitare la ruggine

Ovviamente come detto non va tenuto mai un palo a meno che non sia costruito apposta, per l’acqua, all’esterno di notte o mentre piove.

Se volete un palo anti ruggine scegliete la versione inox anallergico che ha lo stesso ottimo grip del cromo ma non arrugginisce mai.

Per ora termina questa veloce guida.

Vi ricordiamo che la nostra esperienza ci ha portato a prevedere e risolvere qualsiasi problema, e passandola a voi, quando ci saranno anche le immagini , il post sara piu semplice da seguire, speriamo di fare una cosa utile.

In Italia Xpole Xstage

è la pedana che nonostante la capillarità delle fabbriche sparse nel mondo che contribuiscono a comporla, i tecnici che la migliorano, e la distribuzione internazionale, di cui noi siamo la partnership Italiana, ha un prezzo decisamente basso.

Se fosse costruita in Italia, una pedana con le stesse caratteristiche costerebbe il doppio.

E ne avete già la controprova, con i prezzi delle versioni Italiane, estremamente alti, ma con un prodotto dalle caratteristiche light, ovvero basiche.

Xstage Lite, bassa ma resistente come una roccia, scorrevole in spinnigng, compatibile con la futura versione x-clock, con gli oprional del cerchio su pedana, con gli agganci optional per tessuto, estensioni rinforzate, plate avanzati che zavorrano la pedana… è teconologia complessa resa standard per Xpole, che con 1 solo prodotto copre tutte le esigenze dal neofita al palco da gara.

In italia capiamo che siamo giovani, nella costruzione di attrezzature, e siamo molto indietro, ma xpole con italiapoledancehop offre comunque l’opportunita ora anche a voi di ottenre un prodotto di alto livello con una spesa del tutto ridicola se confrontata alle caratteristiche. Aprofittatene!!

TRUCCHETTI

Qui inseriremo trucchetti utili

  • Trasporto ovunque e con 1 dito

OBI 19 euro :

Carrello che si monta in 2 minuti a ruote, si tira con una corda, e sostiene 200kg di peso, ne abbiamo preso uno e portare tutti i pezzi della pedana nelle borse su questo carrello è fantastico qui metteremo la foto dell’articolo. Non deve mancare se la portate in fiera per esibirvi .

  • Si rompe una ruota del trolley

Puo’ succedere che su vari tipi di terreni e con il tempo si rompa una ruota di plastica del trolley. Il nostro consiglio invece di comprare il ricambio che costerebbe piu di trasporto che altro. è

OBI ruote in ferro per carreli ( coppia 5 euro )

facili da montare di tutte le misure , le abbiamo provate sono fantastiche e dura no nel tempo.

  • Pulizia del palo cromo o color

Il segreto di un buon grip non è in cosa usate per pulire il palo ma nel come lo fate e come lo tenete.

Cosa vi serve sempre a portata del palo : 1 panno morbido per pulire il palo 1 panno morbido asciutto per asciugarlo 1 flacone di alcool o vetril per vetri.

Il palo va tenuto in un ambiente, secco. Ad esempio tenere il condizionatore acceso tutto il giorno e poi di sera spegnarlo genera condensa, quindi o avete un deumidificatore o la mattina come prima cosa, asciugate bene il palo anche se sembra asciutto. Passatelo con lacool, e panno pulito, poi ripassatelo con un altro panno pulito.

Questo se avete una palestra dovrebbe farlo ogni allieva prima di iniziare l’allenamento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

X-stage pedana pole acrobatic Top in Italia

 

 

 

 

X-stage pedana pole acrobatic Top in Italia

 

 

 

 

X-stage pedana pole acrobatic Top in Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: